Analisi tecnica di Gran Turismo 6 dal Digital Foundry

Analisi tecnica gran turismo 6

Salve drivers,

in questi giorni i ragazzi di Digital Foundry, esperti nell’analisi tecnica di contenuti digitali, hanno analizzato a fondo le prestazioni di Gran Turismo 6, così come avvenne per GT5 o la demo GTAcademy 2013.

Già per quanto riguarda la demo del 2013, notarono un grosso miglioramento per quanto concerne l’illuminazione, gli effetti e la risoluzione. Tutto questo però a scapito di un frame rate stabile.

Parte di questi problemi sono stati riscontrati anche in Gran Turismo 6, ed è saltato all’occhio che la performance del gioco dipende sostanzialmente da 4 elementi: l’illuminazione dinamica, il numero di auto a schermo, l’utilizzo della cockpit view, e gli effetti metereologici.

Tutto questo è da considerarsi quasi normale per un gioco così esoso di risorse, che gira su un hardware vecchio come quello PS3.

Gli specialisti di Digital Foundry quindi consigliano, per una migliore esperienza, di rinunciare alla visualizzazione in 1080p a favore invece dei 720p.

Infatti dall’analisi tecnica risulta, come facilmente ipotizzabile, che le prestazioni del gioco migliorano un bel po’ a 720p, ed è quindi più facile per la PS3 gestire tutti questi effetti e far girare il gioco con più facilità a 60 fps. Si nota molto anche come i fattori sopra citati siano determinanti per la performance tecnica del gioco. Mentre in piste con numerose presenze di effetti il frame rate è più ballerino, in tracciati più spogli da questo punto di vista (come i circuiti cittadini), il frame rate è decisamente più stabile

Nonostante questi problemi, il gioco ha subito notevoli miglioramenti per quanto riguarda le ombre e il fumo.

Per entrambe le situazioni – scrivono – Poliphony Digital ha migliorato di molto il loro rendering e quindi la resa visiva, eliminando quasi del tutto il fastidioso effetto che invece ci ha accompagnato nelle sessioni di GT5. Come ricorderete, nel capitolo precedente della serie, il gioco riscontrava dei fastidiosi artefatti sia nelle ombre che nella visualizzazione del fumo. Le ombre apparivano sgranate e di bassa qualità, il fumo idem, soprattutto quando incrociavano la sagoma dell’auto. Invece con Gran Turismo 6 questi difetti sono stati decisamente migliorati.

Se volete leggere l’analisi tecnica completa (in inglese) di Gran Turismo 6 fatta dai Digital Foundry, eccovi il link

Fonte: GTPlanet

Lascia un commento