FIA Motorsport Games – Tutto pronto!


Italia padrona di casa con 7 piloti

La prima edizione dell’evento internazionale organizzato dalla Federazione Internazionale dell’Automobile si svolgerà a Vallelunga dal 31 ottobre al 3 Novembre. ACI Sport come Federazione ospitante presenta i suoi rappresentanti in cinque diverse categorie
Roma sarà ancora “Caput Mundi” in occasione della prima edizione del FIA Motorsport Games. L’inedita manifestazione sportiva organizzata appunto dalla FIA con SRO Motorsports Group debutterà nella Capitale, precisamente presso l’Autodromo “Piero Taruffi” di Vallelunga, dal 31 ottobre al 3 novembre 2019. Si tratta di una competizione intercontinentale, sviluppata sulle basi del FIA GT Nations Cup dello scorso anno, che propone una tre giorni di gara in formato “Olimpiadi del Motorsport” nell’intento di enfatizzare l’orgoglio nazionale per il successo sportivo individuale. 18 team provenienti da tutto il Mondo si sfideranno per le medaglie nelle 6 categorie previste: GT Cup, Digital Cup, Touring Car Cup, Drifting Cup, Karting Slalom Cup, F4 Cup.
L’Italia oltre a vestire, con orgoglio, i panni di nazione ospitante attraverso l’Automobile Club d’Italia candiderà ai Giochi 7 piloti in 5 diverse specialità.


DRIFTING CUP | Federico Sceriffo [1982 – Milano] su Toyota GT 86
Prima ufficiale con la Toyota GT 86 per “Lo Sceriffo”, di diritto uno degli uomini di punta del Team Azzurro. Nell’ambiente non ha bisogno di presentazioni e sarà uno dei piloti più quotati per la vittoria finale nella Drifting Cup. Federico Sceriffo è sulla cresta dell’onda da oltre 15 anni. Nel 2004 iniziò a frequentare il Campionato Italiano, proseguendo con le esperienze nell’elite del Drifting in Cina, Giappone e più di recente Stati Uniti. Oggi continua a competere ai massimi livelli in tutto il Mondo e dall’inverno 2018 è entrato a far parte del team di Istruttori della Scuola Federale ACI Sport inaugurando il Settore Drifting.
“Penso che sia molto interessante questo nuovo format di Olimpiadi – spiega con il classico entusiasmo Lo Sceriffo – e sono molto onorato di rappresentare l’Italia, soprattutto in casa davanti al nostro pubblico. Verrò a Vallelunga con la Toyota che proverò per la prima volta, quindi c’è emozione anche per questo battesimo. Da milanese vengo a difendere Roma e i colori dell’Italia. Per quanto mi riguarda voglio fare il mio dovere e portare a casa l’oro. L’obiettivo è quello, senza nasconderci. Ci saranno avversari validi, come Il russo Fedorov e lo svizzero Meyer che di certo non dormono, ma tutti guarderanno a noi con attenzione e aspettativa.”

 

KARTING SLALOM CUP | Paolo Gallo [2005 – Monselice PD] e Emma Segattini [2005 – Verona]
Tandem misto di giovani talenti. Due giovanissimi, entrambi classe ’05. Da un lato il padovano Gallo può vantare già un discreto curriculum internazionale, con le ultime positive partecipazioni ad Adria nel WSK e al Mondiale in Finlandia entrambe concluse con noie meccaniche dopo ottimi riscontri cronometrici. Dall’altro una quota rosa, anche lei veneta, Emma Segattini si è già messa in mostra nel circus del karting italiano. Diverse prestazioni di livello collezionate nella scorsa stagione, quando si è affermata come migliore driver al femminile e si è giocata fino all’ultimo round il Campionato in Rotax Junior.
Paolo Gallo: “Arriviamo a questo splendido e attesissimo appuntamento dopo una stagione positiva ma sfortunata. Siamo riusciti a stare sempre tra i migliori, anche nelle gare internazionali, ma ogni volta abbiamo trovato qualche inconveniente a compromettere il risultato finale. Speriamo che stavolta giri nel verso giusto. In ogni caso partecipare ai Giochi sarà un’esperienza unica, l’emozione è molta. Personalmente non conosco bene il format dello slalom come gli altri partecipanti, ma sono motivato. Vedremo di affinare lo stile di guida anche con Emma in questi giorni per dare il massimo in gara.”

DIGITAL CUP | Stefano Conte [1991 – Parabita LE]
Conosciuto in arte col nickname di IlConteSky_GTExD il ventiduenne leccese pratica SimRacing a livello competitivo da ormai otto anni, sempre sotto i colori del Team Esports GTExD Racing Team su PS4.
Conte ha già preso parte a diverse competizioni di livello mondiale in Gran Turismo 5, Gran Turismo 6 e Gran Turismo Sport, mentre a livello nazionale si è messo in mostra anche su ProjectCARS2, Assetto Corsa e Formula 1 Codemasters. Sarà per lui l’ennesima occasione per competere con i migliori simracers del panorama internazionale, ma soprattutto di provare a centrare una medaglia per il Team Azzurro.
“Sono veramente euforico per questa possibilità che mi è stata data, cioè la partecipazione alle prime vere “Olimpiadi del Motorsport”. Sarà una prima vera unione fraterna tra Motorsport e SimRacing, per me un’occasione speciale di rappresentare tutta la passione e la dedizione del SimRacing italiano. La possibilità di fare la storia in questa prima edizione del FIA Motorsport Games capita una volta nella vita, e darò il massimo per rendere onore alla nostra bandiera e a tutta la nostra categoria dei SimRacers!”

Appuntamento quindi per giovedì 31 ottobre, quando le vetture si raccoglieranno a Roma per la Parata nei luoghi simbolo della Capitale e la cerimonia d’apertura. Venerdì 1 novembre si scalderanno i motori con le due sessioni di prove ad anticipare le qualifiche del Drifting previste in serata. Sabato mattinata di qualifiche per tutte le altre categorie, quindi le gare fino a domenica sera, quando i Motorsports Game si chiuderanno con la cerimonia e le premiazioni finali, tutto all’interno del Circuito di Vallelunga.
Si sottolinea che il termine di chiusura per la presentazione delle richieste di accredito ai FIA Motorsport Games è stato prorogato a domenica 27 ottobre. Per presentare la richiesta è necessario compilare il form online al link ACCREDITI FIA MOTORSPORT GAMES

FOTO:Sceriffo in gara da portabandiera della Nazionale

GT CUP | Gianluca Roda [1959 – Como] e Giorgio Roda [1994 – Como] su Ferrari 488 GT3
Un grande ritorno quello di Gianluca e Giorgio Roda sulla Ferrari 488 GT3 di AF Corse. L’equipaggio padre-figlio, dopo aver trionfato nell’European Le Mans Series 2018, torna in pista per rappresentare il Team Italia ai World Motorsport Games di Vallelunga. Un palmares di tutto rispetto per l’equipaggio comasco con papà Gianluca, campione Italiano GT nel 2010 e più volte protagonista nel Mondiale Endurance e alla 24h di Le Mans e il figlio Giorgio, Campione nel GT Open nel 2014 e dopo l’esordio in Formula ACI CSAI Abarth e un percorso che l’ha visto dedicarsi molto presto alle ruote coperte.
“Sono molto orgoglioso di poter rappresentare l’Italia a questa prima “Olimpiade del Motorsport” assieme a mio papà. – ha dichiarato Giorgio Roda – Dopo il suo “stop” alle corse non pensavo di scendere nuovamente in pista con lui, ma l’occasione di poter onorare il tricolore in pista è stata troppo forte. Faremo del nostro meglio per onorare l’Italia in questa manifestazione, giocando in casa, ma soprattutto con una vettura che da sempre è sinonimo di italianità. Scendere in pista con una Ferrari, rappresentando l’Italia è il sogno di ogni pilota”.

Nelle foto la vettura di Roda e, sotto, di Bettera con il tricolore, studiate appositamente per i Giochi.

TOURING CAR CUP | Enrico Bettera [1971 – Iseo BS] su Audi RS 3 LMS
Altro elemento strutturato che proverà a portare l’Italia a medaglia. Bettera è uno dei protagonisti della serie nazionale Touring Car Championship, che attualmente lo vede affermarsi nella top 3 assoluta. Grande esperienza e una carriera di livello, impreziosita da tre successi consecutivi nella Coppa Italia Turismo dal 2013 al 2015, unite alla conoscenza del circuito saranno sicuramente i punti di forza per il driver bresciano.
“Sono contentissimo di poter far parte di questa prima edizione dei Giochi. Già dalle premesse sembra essere un grandissimo evento ed è me un onore e motivo di orgoglio poter rappresentare l’Italia. Vallelunga la conosciamo abbastanza bene, ci abbiamo corso anche quest’anno nel TCR Italy e abbiamo dimostrato di poter stare su tempi buoni. L’ultima volta eravamo primi e poi abbiamo avuto qualche problema ai freni che ci ha limitati, ma comunque sono arrivate indicazioni positive. L’incognita per noi sarà correre e rifare il setup con Yokohama, dato che di solito montiamo Michelin, ma abbiamo un team eccellente quindi non ho preoccupazioni a riguardo. Dovremo vedercela con dei professionisti di caratura internazionale come Engstler per la Germania e Coronel per l’Olanda, ma nel nostro piccolo cercheremo di dare il massimo. Possiamo dire la nostra.”

comunicato privo di valore regolamentare

Fonte

ACI Sport